Venezuela: legami con narcotrafficanti, inchiesta su Guaidò -2-

Fco

Roma, 13 set. (askanews) - Queste foto, ha affermato Tarek Saab, dimostrano i "legami" tra Juan Guaidò e "Los Rastrojos". Ha annunciato l'apertura di un'indagine. Guaidò non ha negato di essere stato fotografato con queste persone, ma ha detto di non sapere chi fossero quando sono state scattate le foto. "Non chiedo i precedenti (giudiziari, ndr) a chi vuole una foto", ha detto il leader dell'opposizione alla stampa di Caracas.

Secondo il ministro degli interni Nestor Reverol, che ha parlato poco prima del procuratore generale, le foto sono state scattate a febbraio, quando Juan Guaidò è andato in Colombia per supervisionare l'invio di aiuti umanitari in Venezuela, un'operazione che alla fine fallì.

Impossibilitato a lasciare la frontiera da quando si è autoproclamato presidente ad interim il 23 gennaio, Juan Guaidò aveva attraversato un'area boschiva evitando i valichi di frontiera.