Venezuela, MSF: profughi in Brasile in condizioni precarie

Red

Roma, 30 ago. (askanews) - Migliaia di persone in fuga dal Venezuela devastato dalla crisi vivono in condizioni del tutto precarie nello stato brasiliano del Roraima, principale punto di ingresso dal Venezuela al Brasile, dove faticano anche a trovare cure mediche adeguate. L'afflusso di migranti e richiedenti asilo in Brasile è aumentato notevolmente dal 2017 e oggi arrivano nel Roraima circa 600 venezuelani ogni giorno. Lo riferisce Medici senza frontiere.

Stando ai dati ufficiali, circa 40.000 migranti e richiedenti asilo vivono oggi a Boa Vista, la capitale dello stato. Secondo stime informali sarebbero circa 100.000 i venezuelani nel Roraima, pari a un quinto della popolazione locale, per la maggior parte in condizioni estremamente precarie. Il Roraima ha l'economia meno sviluppata del Brasile e un sistema sanitario molto fragile, in cui medici e forniture mediche scarseggiano, e le infrastrutture locali faticano a fronteggiare questo imponente afflusso di venezuelani.(Segue)