Ventenne scomparsa sul traghetto Genova-Palermo: spunta ipotesi suicidio per amore

Ventenne scomparsa sul traghetto Genova-Palermo: spunta ipotesi suicidio per amore REUTERS/John Morris
Ventenne scomparsa sul traghetto Genova-Palermo: spunta ipotesi suicidio per amore REUTERS/John Morris

E' scomparsa nel nulla la ventenne residente a Codogno che si trovava a bordo di un traghetto partito da Genova e diretto a Palermo. Nel capoluogo siciliano lei non ci è mai arrivata. Lì avrebbe dovuto trascorrere una vacanza con i nonni. Insieme a lei il fratello quindicenne, il primo a lanciare l'allarme nelle prime ore di venerdì 11 novembre. Ora spunta una nuova ipotesi.

VIDEO - Elnaz Rekabi torna in Iran: “Mi scuso per la preoccupazione creata”

L'hanno cercata anche i cani, in ogni angolo del traghetto. Ogni cabina è stata setacciata. In tutti gli spazi della nave gli occhi dell'equipaggio prima e degli investigatori poi si sono posati, così come le narici dei cani specializzati nella ricerca di persone. Della ragazza di 20 anni, tuttavia, non c'è traccia, anche dopo due giorno di ricerca.

Grazie alla collaborazione del fratello è stato ritrovato il suo cellulare. Ed è lì che potrebbe esserci la chiave del giallo. Nel telefonino della giovane, infatti, è stato trovato un messaggio di addio rivolto a un amico e mai inviato con il quale, pare, la ventenne chiede scusa per il gesto compiuto.

LEGGI ANCHE: Traghetto Genova-Palermo, scomparsa una ventenne: le ricerche sono ancora in corso

Il particolare non è passato inosservato agli occhi degli investigatori della Squadra mobile, della Capitaneria di porto e dei Vigili del Fuoco, che temono possa trattarsi di un suicidio. Non si esclude purtroppo che la giovane si sia gettata in mare, un gesto estremo dettato forse da una delusione d'amore. Saranno le indagini a chiarire le ipotesi.