Venturi (Emilia R.): stiamo rischiando, basta passeggiate -2-

Pat

Bologna, 16 mar. (askanews) - "Non lo volete fare perché pensate che non sia ancora qualcosa di grave? Non volete fare perché non volete rinunciare alla vostra passeggiata o al vostro trovarvi insieme? - ha aggiunto Venturi - Pensate per un attimo alle persone che tutti i giorni, 24 ore al giorno, lavorano in condizioni a volte neanche del tutto sicure, perché le mascherine non sono esattamente come vorremmo, che si prodigano per salvare delle vite, che a volte non ce la fanno".

"Noi rischiamo che questo servizio sanitario non riesca a far fronte alle esigenze delle prossime settimane se voi non rimarrete a casa vostra - ha proseguito il commissario -. E se non rimarrete a casa vostra credo che qualcuno prenderà dei provvedimenti di carattere più coercitivo. Lo abbiamo già fatto, lo abbiamo testimoniato in tanti modi ma vedo ancora che qualcuno fa finta di nulla, che gira per strada senza mascherina. A tutti può capitare di starnutire e non necessariamente chi troviamo di fronte ha scritto da qualche parte 'sono un portatore sano di Coronavirus'".

Quindi "per favore, solo per il rispetto che si deve a chi in tanta misura è diventato positivo come medici e infermieri in queste settimane, fatemi il piacere di rimanere in casa. Fate la spesa due volte la settimana, una persona per volta, andate a fare le cose indispensabili, ma non andate a fare le passeggiate. Non è più il tempo".

(segue)