Venturi (Emilia R.): stiamo rischiando, basta passeggiate -3-

Pat

Bologna, 16 mar. (askanews) - "Ci stiamo giocando nei prossimi giorni il futuro della salute di questo paese - ha detto Venturi in conferenza stampa -. Non possiamo mettere in ginocchio quello che i nostri padri e i nostri nonni hanno costruito in questi anni, da quando c'è il servizio sanitario. Per rispetto a quelli che lo hanno costruito e che oggi lo fanno funzionare, smettete di pensare che questa sia un'allegra scampagnata. Non è una scampagnata".

In questi giorni, ha ricordato il commissario per l'emergenza Coronavirus "abbiamo più che raddoppiato, quasi triplicato, i posti letto di terapia intensiva. Oggi abbiamo consumato in più rispetto a ieri alcune decine di posti letto in terapia intensiva in più. Abbiamo in terapia intensiva 197 persone, 28 in più di ieri. O invertiamo la tendenza o andiamo veramente a rischio". A quel punto "staremo davvero in casa tutti".

"Ognuno di noi - ha concluso Venturi - può pensare e desiderate che" in caso di bisogno e di malattia "un posto letto ci sia". Quindi "non mettiamo a repentaglio i posti letti semplicemente perché abbiamo bisogno di fare la corsetta mattutina. Abbiamo chiuso le palestre e le piscine. Attenzione perché potremmo anche chiudere la possibilità di andare fuori a fare la corsetta mattutina. Se serve faremo anche quello".