Verdi: non chiamatelo maltempo, uso criminale del territorio

Red-Asa
·1 minuto per la lettura

Milano, 24 lug. (askanews) - "Il temporale che sin dalle prime ore dell'alba si sta abbattendo su Milano e Bergamo, provocando l'esondazione del Seveso e numerosi allagamenti, dimostra una volta di pi che c' un'emergenza trascurata e da affrontare al pi presto: quella climatica". Lo hanno scritto in una nota, Elena Grandi e Matteo Badiali, co-portavoce dei Verdi e esponenti di Europa Verde, secondo i quali sbagliato parlare di maltempo "come se gli eventi meteorologici estremi fossero la norma" "L'Ispra certifica che, nel 2019, il consumo di suolo, nella sola Milano, ha raggiunto il 58,19% del totale e la Lombardia, con +642 ettari di consumo suolo rispetto all'anno precedente, si conferma la seconda regione in questa drammatica classifica, certificando un uso criminale del territorio" hanno aggiunto. "Il consumo di suolo, in Italia, cresce a velocit elevate, una media che ben lontana dal raggiungimento degli obiettivi europei e in Europa non sanno neanche tradurre la parola 'abusivismo' che in Italia viene incentivato con il reiterato tentativo di emanare dei Condoni edilizi. E mentre l'accoppiata dissesto idrogeologico unito ai fenomeni meteorologici estremi causa danni incalcolabili, qualcuno pensa che la crisi economica dovuta alla crisi sanitaria di Covid possa essere superata con nuovo cemento" hanno concluso.