Verdini condannato a 9 anni per crac dell'ex Credito cooperativo fiorentino /VIDEO

redazione web
Verdini condannato a 9 anni per il crac dell'ex Credito cooperativo fiorentino

Nove anni di reclusione per il senatore di Ala Denis Verdini, imputato nel processo per il crac dell'ex Credito cooperativo fiorentino. È questa la sentenza di primo grado emessa dai giudici del tribunale di Firenze, dopo sette giorni di camera di consiglio. Verdini, dal 1990 al 2010 presidente del Credito cooperativo fiorentino, era imputato per associazione a delinquere, bancarotta e truffa ai danni dello Stato per i fondi dell'editoria andati alla Società toscana edizioni, che pubblicava il 'Giornale della Toscana' e 'Metropoli'.

Il senatore di Ala, per il quale i pm avevano chiesto una condanna a 11 anni, è stato riconosciuto colpevole dei reati di bancarotta e truffa allo Stato, mentre è stato assolto dall'accusa di associazione a delinquere. Tra gli altri 33 imputati, anche il parlamentare di Ala Massimo Parisi, condannato a due anni e sei mesi per truffa allo Stato, e gli imprenditori Riccardo Fusi e Roberto Bartolomei, condannati entrambi a cinque anni e sei mesi per concorso in bancarotta.

LA DIFESA.  "Abbiamo dimostrato che per il senatore Denis Verdini non c'era il reato di associazione per delinquere. Negli altri passaggi processuali dimostreremo che anche per gli altri reati contestati i fatti non sussistono". E' quanto ha detto, parlando con i giornalisti, l'avvocatessa Ester Molinaro, del collegio difensivo del senatore e coordinatore di Ala, subito dopo la lettura della sentenza del tribunale di Firenze che ha condannato, in primo grado, Verdini. "Rispettiamo la sentenza - ha aggiunto - ma consideriamo quello di oggi solo un passaggio. Attendiamo le motivazioni per andare poi a un altro grado di giudizio".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità