Verdini, pg Cassazione: "Richiesta annullamento con rinvio per 9 su 32 fatti bancarotta"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Con riferimento alle notizie di stampa sulle richieste della Procura generale nel processo nei confronti del ex senatore Verdini ed altri celebratosi in Cassazione nei giorni 2 e 3 novembre, si precisa che la richiesta di annullamento con rinvio formulata dal rappresentate dell’ufficio ha riguardato solo nove dei trentadue fatti di bancarotta per distrazione contestati agli imputati (capo B) e che la richiesta è stata di rigetto sia per quanto riguarda gli altri ventitré fatti di distrazione, sia per gli altri reati contestati al Verdini di bancarotta impropria da falso in bilancio (capo C), falso in prospetto (capo D), omessa comunicazione del conflitto di interessi (capo E), ostacolo alla vigilanza della Banca d’Italia (capo F), emissione di fatture per operazioni inesistenti (capo L), truffe aggravate per il conseguimento di contributi per l’editoria per gli anni 2005-2009 e tentate per gli anni 2010/2011 (capi Q ed R)". Lo fa sapere in una nota la procura generale della Corte di Cassazione.