Verdone e l'emergenza Coronavirus: "Impossibile scherzarci"

·1 minuto per la lettura
Carlo verdone pandemia
Carlo verdone pandemia

Carlo Verdone ha espresso il suo pensiero in merito all’emergenza Coronavirus affermando che troverebbe di cattivo gusto l’idea di realizzare una commedia su una tematica come quella della pandemia.

Carlo Verdone: le parole sulla pandemia

Il tema dei film e delle rappresentazioni cinematografiche legate alla pandemia da Covid-19 è stato ampiamente dibattuto durante l’uscita del film di Enrico Vanzina, Natale in lockdown. Sulla questione si è espresso anche Carlo Verdone, che ha affermato come secondo lui sarebbe di cattivo gusto dedicare una commedia all’emergenza vissuta dall’Italia e dal resto del mondo a causa della pandemia: “Una commedia sulla pandemia? Non scherziamo, è stata un’autentica tragedia. non potremo non ricordarla nei nostri film, ma che ci si arrivi a ridere sopra no, proprio no”, ha affermato il celebre attore romano, sottolineando quanto i vaccini siano importanti per cercare di lasciarsi alle spalle questa brutta storia.

Carlo Verdone è stato colpito in prima persona dagli effetti nefasti del virus visto che il suo ultimo film, Si vive una volta sola, doveva uscire nelle sale a febbraio 2020 e, proprio a causa della pandemia, è stato rinviato a data di destinarsi come moltissimi altri film. “Perché non ho voluto l’uscita in streaming? Perché i film sono fatti per essere visti in sala, su uno schermo grande, le serie invece per la tv, c’è una bella differenza”, ha dichiarato l’attore, che come molti altri registi si è trovato a fare i conti con gli effetti nefasti dell’emergenza anche sul settore cinematografico.