**Vermicino: è morto Angelo Licheri, tentò di salvare Alfredino**

·1 minuto per la lettura

E' morto questa notte in una casa di riposto di Nettuno, vicino Roma, Angelo Licheri, l'uomo che si calo' nel pozzo di Vermicino per tentare di salvare Alfredino Rampi. Licheri, 77 anni, era un volontario e si reco' a Vermicino dopo avere appreso della tragedia. Si fece calare a testa in giù la notte tra venerdì 12 e sabato 13 giugno 1981: Alfredino era precipitato la sera del 10 giugno. Licheri parlo' anche col bambino e resto' nel pozzo 45 minuti.

"E' stato un simbolo, un volontario puro". Così Rita Di Iorio, presidente del Centro Rampi ricorda la figura di Licheri, "con il quale c'è sempre stato un rapporto molto stretto. Sapevamo che era malato da tempo - dice Di Iorio all'Adnkronos - e si può dire che ce lo aspettavamo da un momento all'altro. Ma è comunque un grande dolore, ha sofferto molto. Ci dispiace, lo abbiamo sempre stimato per il suo coraggio, era un volontario puro, un simbolo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli