Verona, al via dal 28 novembre 29esima edizione di ... -2-

Bnz

Verona, 20 nov. (askanews) - Da quasi trent'anni JOB&Orienta valorizza e rafforza il dialogo tra scuole e imprese, ponendosi come luogo di raccordo tra i due mondi. Ma oggi più che mai - di fronte a un sistema economico-produttivo in continua evoluzione e a un mercato del lavoro così complesso e difficile - la stretta connessione tra i due universi è diventata necessaria e imprescindibile. Perciò il tema di quest'anno fa riferimento a quelle che sono le parole chiave del dibattito più attuale sulle competenze da formare guardando al futuro, ossia quelle più utili e strategiche sia per i giovani che per le imprese: per garantire migliori chance di occupazione ai primi e, al contempo, maggiore competitività alle aziende, come anche l'Europa sta indicando da tempo.

A presentare oggi ufficialmente l'evento Maurizio Danese, presidente di Veronafiere Spa che ha sottolineato come «Da quasi trent'anni, JOB&Orienta approfondisce e promuove i temi dell'orientamento e la formazione, impegnandosi nell'abbattere quel muro invisibile che separa istruzione e lavoro grazie a un percorso di sintesi tra questi due mondi. In tutto questo tempo Veronafiere ha sempre fatto la propria parte, mettendo a disposizione l'esperienza, le strutture e il suo sistema di relazioni, nel riunire intorno a un progetto comune attori molto diversi. Un ruolo che con orgoglio vogliamo continuare a portare avanti, consapevoli che un futuro sostenibile a livello sociale, ambientale ed economico non può prescindere dalle competenze e dai valori che solo una buona scuola può fornire ai giovani».