Veronafiere consolida presenza in Asia

Red-

Roma, 19 set. (askanews) - Il Gruppo Veronafiere consolida la propria presenza in Asia in collaborazione con l'Hong Kong Trade Development Council (HKTDC). È di oggi a Milano la firma dell'accordo che prolunga al 2021 la partnership con HKTDC. Attraverso le rassegne Vinitaly e Sol&Agrifood si rafforza così la presenza italiana alla manifestazione Hong Kong International Wine & Spirits Fair, che copre un mercato dove il vino e l'olio extravergine di oliva made in Italy hanno ancora importanti margini di crescita. Hong Kong possiede un notevole vantaggio competitivo nel commercio del vino. Dopo l'abolizione dei dazi nel 2008, ha svolto infatti un ruolo importante come hub di vini duty-free in Asia. Questo, assieme alle misure di agevolazione doganale tra Hong Kong e la Cina continentale, fa di Hong Kong una perfetta via di accesso all'enorme mercato continentale per produttori internazionali di vino. Di conseguenza, i legami commerciali tra Hong Kong e l'Italia sono particolarmente significativi. L'Italia nel 2018 ha rappresentato il quinto fornitore di prodotti enologici di Hong Kong. Nello stesso anno importazioni globali di vino nella regione hanno superato il valore di 1,37 miliardi di euro.

(Segue)