Veronica Satti contro Laïoung: "Violento e omofobo, ora querelami"

·2 minuto per la lettura
veronica satti laioung
veronica satti laioung

Veronica Satti ha registrato una serie di Instagram Stories al vetriolo dirette al rapper Laïoung. La figlia di Bobby Solo ha lanciato pesanti accuse al ragazzo, dicendo che non è altro che un “violento e omofobo“.

Veronica Satti contro Laïoung

Prima di lanciare pesanti accuse a Laïoung, Veronica Satti ha condiviso un paio di Instagram Stories proprio insieme a lui e nulla faceva pensare al peggio. Eppure, dopo averlo incontrato, la figlia di Bobby Solo ha capito che ha avuto a che fare con un personaggio poco raccomandabile. Il rapper l’ha raggiunta a Genova, hanno trascorso un po’ di tempo insieme e poi la giovane ha ricevuto una vera e propria doccia fredda. Ha esordito:

“Oggi è venuto qua Laïoung ed ho ricevuto dei messaggi da parte vostra in cui mi scrivevate ‘sei una coglio*a lo fa per ripulirsi l’immagine’ e sì, avevate ragione, perché mi ha scritto la sua fidanzata da quattro anni. Ed io la proteggerò perché lui ha fatto delle cose terribili a questa ragazza, ho ricevuto messaggi che è stato con tantissime altre ragazze ed ho tutto! Mi può querelare”.

Veronica Satti contro Laïoung: le accuse

Veronica è fuori di sé, non tanto perché ha scoperto che il rapper è fidanzato, ma per le cose che sono venute fuori sul suo conto. Rivolgendosi direttamente a Laïoung, ha proseguito:

“Tu sei venuto qua da me solo perché deve uscire il tuo disco e vuoi ripulirti l’immagine. Sapete perché non voleva condividere la storia con me? Perché ha la fidanzata. Ed è stupenda. Io la voglio proteggere perché ho le pa**e al plutonio”.

Sembta che il rapper abbia cercato un contatto con lei solo per farsi pubblicità. Peccato che poi la Satti abbia scoperto che lui non è altro che un “violento“.

Veronica Satti contro Laïoung: violenze a non finire

Stando allo sfogo di Veronica, sembra che Laïoung abbia picchiato diverse persone, tra cui la sua fidanzata e un trans. Non solo, sembra anche che abbia rapporti intimi con ragazze minorenni. Insomma, accuse davvero pesanti. La Satti ha concluso:

“Ci sono cose che lei mi ha raccontato, ha detto che lui è un violento, querelami, 23 punti di sutura. E non provare ad andare da lei a farle del male perché io la proteggo. (…) E’ pure omofobo, ha detto cose contro i gay ed ha picchiato un trans! (…) Laïoung è misogino, odia le donna, odia i bianchi, ha picchiato un transgender. (…) Ha un disturbo narcisistico della personalità, è un manipolatore ed ora mi aspetto una sua querela, anche se so che è parecchio impicciato con diverse denunce per risse e violenze”.

Come si concluderà questa brutta faccenda? Staremo a vedere.