Verso il nuovo governo Conte: c'è accordo M5S-Pd sul premier

Roma, 28 ago. (askanews) - L'Italia si muove verso un nuovo governo guidato da Giuseppe Conte; nell'ultimo giorno di consultazioni l'ok al nome del premier indicato dai Cinque Stelle è giunto dal Partito democratico. Così il segretario dem Nicola Zingaretti all'uscita dal colloquio con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella:

"Alla luce degli equilibri parlamentari abbiamo riferito al Presidente di aver accettato la proposta dei Cinque Stelle in quanto partito di maggioranza relativa di nominare il presidente del Consiglio dei Ministri".

Restano le incognite a cinque stelle: prima di tutto il ruolo del leader del Movimento Luigi Di Maio che vorrebbe mantenere il posto da vicepremier, e poi, tema ben più spinoso, l'eventuale conferma del governo tramite il voto sulla piattaforma Rousseau. Incerta poi tutta la composizione dell'esecutivo con un gioco di poltrone tutto da decidere.

Scontate le altre posizioni in campo: sia il no di Silvio Berlusconi, sia quello di Matteo Salvini. Il leader della Lega, vicepremier e ministro dell'Interno uscente all'origine della crisi, è tornato a chiedere il ricorso alle urne e a denunciare quello che definisce "l'indecoroso teatrino della guerra delle poltrone".