Verso quarta fumata nera, maggioranza per ora tratta su Casini

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 gen. (askanews) - L'intesa per l'elezione del presidente della Repubblica ancora non si trova e allora anche domani sembra prospettarsi una nuova "chiama" senza risultato.

Oggi, dopo la terza "fumata nera" è stata una giornata caratterizzata da una girandola di riunioni. Alle 21 il segretario del Pd Enrico Letta e il leader del M5s hanno riunito, in due distinte riunioni, i propri grandi elettori.

Un vertice di centrodestra, inizialmente in programma alle 22.30, è slittato a domani mattina alle 8.30. Ufficialmente, spiegano fonti della coalizione, perchè "Antonio Tajani rientrerà da Milano" dove "si è recato in visita da Silvio Berlusconi, solo in tarda serata". Però potrebbe pesare anche la difficoltà a trovare una quadra sull'accordo.

In giornata si era diffusa l'ipotesi di un vertice di maggioranza notturno ("Ci hanno pre-allertato per le 3", rivelava un importante esponente di centrodestra davanti a un aperitivo), per chiudere un accordo. Il primo nome sul tavolo sarebbe quello di Pierferinando Casini, caldeggiato soprattutto da Iv e centristi ma che difficilmente potrebbe essere respinto dal Pd. "Siamo vicini, ce la possiamo fare anche per domani", riferiva un esponente di primo piano di Iv nel pomeriggio. Una convinzione che però si sarebbe scontrata sul "muro" alzato dal centrodestra nei confronti dell'ex presidente della Camera. "Domani potrebbe essere la giornata giusta per testare Casini in Aula", riflette però un parlamentare centrista. "Potrebbe arrivare a una base di 300 voti e se così fosse potrebbe essere la candidatura giusta su cui costruire un'intesa. Altrimenti c'è Draghi".

Quel che al momento appare molto probabile è che anche domani sarà fumata nera. Letta lo dice chiaramente ai suoi: "Qualunque presidente voteremo venerdì, qualcuno di noi sarà contento, qualcuno altro meno, l'obiettivo più grande lo avremo raggiunto: tramontata la candidatura di parte, si negozierà infatti un nome non di parte e autorevole".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli