Verstappen trionfa anche in Olanda. Leclerc terzo

Afp

AGI - Max Verstappen vince anche il Gran Premio casalingo d'Olanda e si mette in tasca il decimo trionfo stagionale. Solito dominio per il pilota della Red Bull, che si lascia alle spalle la Mercedes di George Russell e la Ferrari di Charles Leclerc. Gara con diversi colpi di scena dovuti a due Safety Car (una Virtual), ma con il consueto vincitore che non sembra davvero avere rivali.

L'olandese vola a 310 punti in classifica allungando a +109 sulla coppia Leclerc-Perez. In partenza Leclerc prova a sospendere Verstappen, ma l'olandese gli chiude la porta e difende molto bene la prima posizione, iniziando ad allungare giro dopo giro. Resta tutto invariato anche subito dietro e non succede praticamente nulla di clamoroso fino a quando non si arriva alla prima finestra di pit-stop, nella quale i meccanici Ferrari combinano la frittata richiamando Sainz ai box senza gomme pronte.

La sosta è lunghissima e lo spagnolo perde diverse posizioni. Le due Mercedes invece, entrambe su strategia diversa, allungano lo stint con la gomma media per poi montare le dure e provare ad arrivare fino in fondo. Nel corso del 48 giro però Tsunoda provoca una Virtual Safety Car e la situazione si stravolge: la fortuna gira tutta a favore di Verstappen che rimedia una sosta 'gratuita' senza perdere posizioni, mentre Hamilton e Russell tornano su gomma media rientrando in seconda e terza posizione.

Beffato invece Leclerc che si era fermato appena un giro prima ed è costretto a scivolare in quarta piazza. Un altro colpo di scena arriva al giro numero 56: Bottas si pianta alla fine del rettilineo e stavolta entra in gioco la Safety Car, quindi di nuovo sosta per Verstappen che però monta mescola morbida perdendo il primo posto a favore di Hamilton. L'olandese non ci mette nulla a riprenderselo, con l'inglese che va in difficoltà e viene scavalcato anche da Russell e Leclerc, che chiudono il podio alle spalle di Verstappen.