Vertice Macron-Merkel all'Eliseo: "In Afghanistan abbiamo fallito"

·1 minuto per la lettura

Ultimo faccia a faccia, almeno a livello istituzionale, tra Angela Merkel ed Emmanuel Macron all'Eliseo. I due leader hanno ribadito la necessità di sviluppare una comune politica di difesa per l'Europa, anche alla luce dello storico patto sulla sicurezza appena sottoscritto da Regno Unito, Stati Uniti e Australia. Non è mancata un'autocritica sull'operato in Afghanistan.

"Dovremo ragionare sul significato della fine della missione della Nato in Afghanistan - ha detto la cancelliera -, cosa significa per le nostre future missioni nella lotta contro il terrorismo, e quali conclusioni e lezioni dobbiamo trarre da questa sfortunata esperienza che non ha raggiunto l'obiettivo che si era prefissata".

"Abbiamo discusso anche di altri temi che riguardano l'Europa - ha aggiunto Macron -, del lavoro comune per difendere una reale autonomia dell'Europa nei campi della lotta al terrorismo nella regione del Sahel, in Libia, in conformità con i risultati dei colloqui dello scorso luglio a Berlino. Abbiamo parlato del nucleare in Iran e delle politiche nella regione indopacifica, dove nei giorni scorsi gli europei hanno appena adottato una strategia comune".

Merkel e Macron hanno assicurato continueranno a lavorare insieme anche durante il periodo che seguirà le elezioni tedesche del 26 settembre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli