Vertice Malta, Amnesty: accordo su sbarchi è approccio umano -2-

Red/Apa

Roma, 24 set. (askanews) - Centinaia di uomini, donne e bambini sono trattenuti in condizioni sotto ogni standard. Molte di queste persone sono state arrestate illegalmente e vengono trattenute per un periodo di tempo maggiore del massimo consentito dalla legge maltese, che prevede il trattenimento solo per consentire i controlli medici all'arrivo.

"Mentre ci auguriamo che il nuovo meccanismo aiuterà Malta a gestire la pressione sul suo sistema d'asilo e accoglienza, auspichiamo però che le autorità della Valletta capiscano che non esiste ragione né scusa che giustifichi le detenzioni arbitrarie", ha aggiunto Geddie.

Gli avvocati e i rappresentanti delle Ong che visitano regolarmente i centri di detenzione maltesi hanno riferito ad Amnesty International - cui recentemente non è stato permesso l'accesso - di un sovraffollamento estremo, di promiscuità tra adulti e minori e di condizioni squallide nelle quali i servizi igienico-sanitari sono inadeguati.

"Sebbene riguardi solamente le persone soccorse nel Mediterraneo centrale, l'accordo di oggi è il segnale che i leader europei possono iniziare finalmente a gestire l'immigrazione in modo più responsabile e umano. Ora è fondamentale che molti altri stati membri si uniscano presto all'accordo", ha concluso Geddie.