Vertice sulla Libia a Bruxelles, Di Maio: “La situazione è delicata”

vertice libia bruxelles di maio

Luigi Di Maio è in partenza per Bruxelles in vista di un vertice straordinario sulla Libia, dove è in corso una battaglia per la riconquista di Sirte. Il ministro degli Esteri ha parlato di una situazione delicata nella quale, però, non è possibile rimanere immobili. Al vertice parteciperanno anche Francia, Germania e Gran Bretagna. Presente anche l’Alto rappresentante delle Politiche Ue, Josep Borrell. “L’Ue, questa volta, dimostri di saper fare l’Ue” rilancia il ministro degli Esteri italiano.

Vertice sulla Libia a Bruxelles

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, poco prima di partire per Bruxelles in vista del vertice sulla Libia ha scritto su Facebook: “La situazione sul terreno in Libia è molto delicata, ma questo non significa che l’Ue debba restare immobile. Ne ho parlato ieri sera a Roma con Borrell (l’Alto rappresentante delle Politiche europee ndr.), con il quale abbiamo affrontato anche il dossier iraniano”. In Libia è in corso una battaglia tra le forze del governo di Fayez al-Sarraj e quelle del generale Khalifa Haftar per la riconquista di Sirte.


Il titolare della Farnesina ha anche spiegato che “dopo l’attacco all’Accademia militare, che abbiamo condannato con forza, sono ovviamente venute a mancare le condizioni di sicurezza“. La discussione in sede europea insieme a Francia, Germania e Gran Bretagna, quindi, è volta alla ricerca di una possibile soluzione. La consapevolezza del ministro, però, è che “non esista alcuna soluzione militare”. “Come Italia – prosegue ancora il post di Di Maio – abbiamo peraltro ottenuto che al Consiglio Affari Esteri di venerdì si parli, oltre che di Iran, anche di Libia, che per noi è la priorità”.