Vertice Ue senza accordo

Angela Mauro
WILLY-BRANDT-STRA簿聶翻 1, 10557 BERLIN, BERLIN, BERLIN-TIERGARTEN, GERMANY - 2018/06/18: Chancellor Angela Merkel welcomes the new Italian Prime Minister Guiseppe Conte with military honors in the Federal Chancellery. The photo shows Angela Merkel and Guiseppe Conte in the courtyard of the Federal Chancellery. (Photo by Simone Kuhlmey/Pacific Press/LightRocket via Getty Images)

Alla fine, al vertice informale sull'immigrazione, domenica nel palazzo della Commissione europea a Bruxelles, parteciperanno ben 16 paesi europei. Il quadruplo rispetto al formato iniziale che prevedeva la presenza solo della Germania, Francia, Italia e Spagna. E gi� da questo si capisce che la riunione si 癡 molto annacquata, tanto pi羅 che durer� solo poco pi羅 di 4 ore per tanti partecipanti. Ma soprattutto 癡 la stessa Angela Merkel, lei che per prima ha voluto questo vertice preparatorio del consiglio europeo del 28 giugno, a depotenziare un appuntamento che sta creando polemiche. La riunione, dice la Cancelliera, servir� solo per "parlare con i paesi specialmente colpiti dai problemi delle migrazioni, tanto quella primaria", dai paesi terzi verso l'Ue, che "quella secondaria", all'interno della stessa Ue. Nessuna decisione verr� presa domenica. E nemmeno allo stesso consiglio Europeo di fine mese, dice realista Merkel puntando solo a intese "bilaterali, trilaterali, multilaterali".

Forse non sembra, ma si tratta di una tattica molto chiara: punta a mettere alle strette paesi fondamentali in Europa come l'Italia. Alla luce degli scontri dei giorni scorsi tra il governo gialloverde e le Cancellerie europee, soprattutto con la Francia di Emmanuel Macron, Merkel vuole capire da che parte sta il governo di Roma. Se con l'asse tradizionale che lo ha sempre visto al fianco di Berlino e Parigi, anzi piuttosto impegnato a soffiare il posto a Madrid in questo fondamentale triangolo di relazioni diplomatiche europee. Oppure schierato contro Merkel e Macron, impegnato a fare la voce grossa con l'Ue sull'immigrazione tanto da scivolare su un altro schema di alleanze, pi羅 vicino ai paesi dell'est e al blocco di Visegrad, gli alleati naturali del dominus del nuovo governo Matteo Salvini.

E' questo il bivio di fronte al quale si ritrover� il premier Giuseppe Conte domenica. Anche perch矇 l'intenzione di Merkel 癡 di saggiare il campo nel vertice di dopodomani per...

Continua a leggere su HuffPost