Vescovi francesi in ginocchio per scusarsi di scandalo pedofilia

·1 minuto per la lettura
featured 1535792
featured 1535792

Lourdes, 6 nov. (askanews) – Centoventi vescovi francesi, riuniti a Lourdes per la conferenza episcopale annuale, hanno partecipato a un atto di penitenza inginocchiandosi in silenzio per chiedere perdono per decenni di molestie e abusi sessuali su minori, uno scandalo che ha scosso la Francia e il mondo. Lo scorso 5 ottobre il rapporto di una commissione indipendente incaricata di indagare il fenomeno ha reso note conclusioni scioccanti: nel paese, fra il 1950 e il 2020 ci sarebbero stati abusi seriali compiuti su circa 216.000 minori, che avrebbero coinvolto ben 3000 preti.

Circa la metà della durata della conferenza episcopale, di una settimana, sarà dedicata alla “lotta contro la violenza e le aggressioni sessuali sui minori”, secondo l’agenda dell’incontro. Alcuni rappresentanti delle vittime sono stati invitati, ma molti hanno declinato in protesta contro la decisione di fare del tema solo uno di quelli discussi nella conferenza anziché l’unico.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli