Vescovi tedeschi: avanti percorso sinodale, nessuno stop da Roma

Ska

Roma, 26 set. (askanews) - La Chiesa cattolica tedesca procede con il progetto del "percorso sinodale", e, nonostante alcune perplessità vaticane, assicura che esso non avverrà "senza Roma" per quanto riguarda le questioni dottrinali che riguardano l'intera cattolicità.

Quattro i temi che, dopo la crisi degli abusi sessuali sui minori, saranno discussi: "Autorità, partecipazione e separazione dei poteri", "morale sessuale", "forma di vita presbiterale" e "donne nei ministeri e negli uffici della Chiesa".

"Non c'è alcuno stop da Roma al percorso sinodale e dunque andremo avanti", ha detto il cardinale Reinhard Marx nella conferenza stampa che ha concluso l'assemblea generale dei vescovi che si è svolta a Fulda (23-26 settembre). Il presidente delal conferenza episcopale ha riferito di avere "chiarito" con il cardinale Marc Ouellet le obiezioni che il presidente della congregazione vaticana dei vescovi aveva recapitato all'arcivescovo di Monaco lo scorso 4 settembre, insieme ad una nota critica del pontificio consiglio dei Testi legislativi, e "anche con Papa Francesco il giorno dopo ho diffusamente parlato del percorso sinodale", ha detto Marx, che ha inoltre riferito che la plenaria dei vescovi ha anche discusso della lettera al inviata dal Papa "popolo di Dio che è in Germania" lo scorso 29 giugno. "Informeremo continuamente Roma sul percorso sinodale", ha proseguito il presidente della conferenza episcopale tedesca e "in merito alle questioni rilevanti per la Chiesa mondiale non ci sarà alcuna "via particolare" tedesca senza Roma. Ma siamo pronti a dare alla Chiesa mondiale contributi di discussione. Il percorso sinodale è un percorso della Chiesa in Germania, portato avanti dalla conferenza episcopale tedesca e dai laici del Zentralkomitee der Deutsche Katoliken (ZdK). Non è il mio percorso, come mi capita ancora di leggere, ma il percorso deciso insieme dalla Chiesa tedesca". Sottolineando che c'è una "frattura tra la vita e la dottrina" per molti cattolici tedeschi e che un percorso sinodale, inteso come "processo spirituale", aiuterà la Chiesa a "dare pubblicamente un segnale forte" della propria testimonianza, Marx ha sottolineato: "Siamo consapevoli che un percorso sinodale può cambiare la Chiesa. Un percorso sinodale senza riforma non è pensabile".

Il percorso sinodale avrà inizio il primo giorno di Avvento del 2019. Due assemblee sinodali avranno luogo a Francoforte dal 30 gennaio al primo febbraio 2020 e dal 3 al 5 settembre.