Via al 'milleproroghe': dalle assunzioni nei ministeri ai concorsi

·1 minuto per la lettura

AGI - Il Consiglio dei ministri ha dato via libera al decreto Milleproroghe. È quanto si legge nel comunicato del governo al termine del Cdm. "Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi, ha approvato un decreto-legge di proroga dei termini, tra gli altri, relativi alle facoltà assunzionali di alcuni ministeri, alle procedure concorsuali e alla validità delle graduatorie, alla validità delle patenti di guida di Paesi non appartenenti all'Unione europea, al fondo di solidarietà comunale".

Vengono inoltre  prorogati - si legge nel comunicato - i termini per dare la possibilità per i laureati dei corsi di medicina e chirurgia di concorrere all'assegnazione degli incarichi oggetto di convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale, la possibilità per i medici iscritti al corso di formazione specifica in medicina generale di istaurare rapporti professionali a tempo determinato con il Ssn e il trattamento di integrazione salariale in favore delle imprese di rilevante interesse nazionale. Prorogati anche i termini alla modifica del regime degli aiuti di Stato così come modificato durante l'emergenza da Covid. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli