Via d'Amelio, Morra: pezzi di Stato hanno flirtato con antistato

GCa
·1 minuto per la lettura

Roma, 18 lug. (askanews) - "Mi uccideranno, ma non sar una vendetta della mafia, la mafia non si vendica. Forse saranno mafiosi quelli che materialmente mi uccideranno, ma quelli che avranno voluto la mia morte saranno altri". Inizia cos, citando una frase di Paolo Borsellino, un post su Facebook, del presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, Nicola Morra. Domani ricorrer il 28 anniversario della strage di via d'Amelio. Paolo Borsellino e cinque agenti della sua scorta furono straziati dalla violenza del tritolo di cosa nostra. "Materialmente il tritolo mafioso ha posto fine alle loro esistenze. Pi del tritolo - scrive Morra - hanno fatto inerzie, omissioni, negligenze e pavidit. un dato di fatto che pezzi dello Stato abbiano flirtato con l'antistato, che tuttora una salda, rigorosa ed ineludibile cultura antimafia non sia patrimonio collettivo". (Segue)