Via libera ai tamponi molecolari nei centri privati del Lazio

·1 minuto per la lettura

AGI - Via libera alla possibilità di fare tamponi molecolari anche nei laboratori privati. Il Tar del Lazio ha annullato l'ordinanza del presidente della Regione del 6 marzo scorso, e gli atti conseguenti, con cui erano state adottate previsioni relative all'esecuzione di esami molecolari per la ricerca del virus, istituendo la rete pubblica di laboratori CoroNET-Lazio.

Lo ha deciso la terza sezione quater del Tar, accogliendo, con una sentenza depositata ieri, un ricorso di Artemisia Spa, rete di centri privati della Capitale.

I giudici amministrativi hanno, in particolare, ritenuto "fondata" la questione esposta col primo motivo di ricorso secondo cui "non c'è ragione sanitaria alcuna per cui non debba essere svolto da più soggetti possibili, senza che ciò determini una sottrazione di risorse pubbliche (nè finanziarie, nè materiali), il solo esame diagnostico che al momento consente di individuare i soggetti infetti e di applicare quindi quei protocolli di tracciamento e isolamento che sono l'unica vera alternativa al confinamento generalizzato".