Via libera a bonus ristrutturazioni Risparmio energetico, 'sconto' sale al 65%

Roma, 31 mag. (Adnkronos/Ign) - Via libera in Consiglio dei ministri al Dl che proroga l'ecobonus e le agevolazioni per le ristrutturazioni per l'edilizia. Secondo quanto prevede il dl, le detrazioni per gli interventi per il risparmio energetico passano dal 55 al 65%.

Al termine del Cdm, il ministro per le Infrastrutture Maurizio Lupi ha annunciato inoltre che l'ecobonus sulle ristrutturazioni edilizie riguarderà anche i mobili e verrà finanziato con tagli e senza nuove tasse.

Gli interventi "sulle ristrutturazioni e mobili", ha spiegato Lupi, sono assicurati "solo da tagli" e "sara' un segnale fortissimo che daremo, con autocoperture interne al ministero delle Infrastrutture. Non aumenteremo nessuna pressione fiscale".

"Lo scopo generale e' dare un choc e rilanciare i consumi nel nostro Paese attraverso due obiettivi che sono condivisi da tutti: rinnovare e riqualificare le abitazioni nel nostro Paese, attraverso anche la filiera e quindi l'inserimento dei mobili. Segnalare che tutto questo deve avvenire attraverso un miglioramento dell'ambiente. Il fatto che si passi dal 55 al 65 per cento indica la strada prioritaria che si vuole seguire. La differenza tra ristrutturazioni e gli ecobonus diventa di 15 punti".

Gli incentivi dureranno per quanto riguarda le ristrutturazioni "fino al 31 dicembre" e saranno "al 50 per cento". Il Cdm ha inoltre deciso l'adeguamento della legge antisismica.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno