Via libera a Cassa Depositi e Prestiti per l'acquisto di Aspi

·1 minuto per la lettura

AGI - Via libera dal consiglio di amministrazione di Cdp alla presentazione da parte di Cdp Equity ad un'offerta vincolante per l'acquisto dell'88,6% del capitale di Aspi, quota detenuta da Atlantia.

L'offerta riguarda l'acquisto "fino al 100% della stessa quota in caso di esercizio del diritto di co-vendita da parte dei soci di minoranza di Aspi". 

L'operazione, si legge in una nota di Cassa depositi e prestiti, "è coerente con il ruolo di Cdp, primo investitore nelle infrastrutture del Paese, già azionista di società che gestiscono reti nazionali strategiche (Snam, Terna, Italgas, Tim e Open Fiber)".

L'investimento, viene spiegato, risponde, tra l'altro, ai seguenti obiettivi:

  • promuovere l'ammodernamento della rete, favorendo la digitalizzazione e la logistica integrata e affrontando le sfide poste dall'innovazione;

  • dare stabilità alla governance di un'infrastruttura chiave per il Paese in un'ottica di lungo periodo;

  • contribuire alla realizzazione di un ingente piano di investimenti esteso all'intera rete autostradale di Aspi, con l'obiettivo di accelerare i programmi di manutenzione dell'infrastruttura, assicurando i piu' elevati standard di performance e sicurezza per gli utenti