Via l'Iva su pane e pasta, la misura allo studio del governo

(Adnkronos) - Una soluzione immediata per sostenere i redditi più bassi e 'raffreddare' l'effetto del continuo rialzo dei prezzi: azzerare l'Iva su pane e pasta e abbassarla dal 10 al 5% su carne e pesce. E' l'ipotesi su cui sta lavorando il governo Draghi, dimissionario e in carica per gli affari correnti ma impegnato con il nuovo decreto Aiuti a fronteggiare l'emergenza legata agli effetti dell'inflazione.

Il piano, già predisposto dal Mef, prevede uno stanziamento di 4 mld di euro, utilizzando parte dei 10 miliardi ipotizzati per il provvedimento complessivo, in gran parte coperti dagli 8,5 che arrivano dall’assestamento di bilancio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli