Viaggi fuori dall’Italia: cosa serve per entrare nei vari paesi dell’Unione Europea

·1 minuto per la lettura
Viaggi fuori dall'Italia
Viaggi fuori dall'Italia

Per effettuare i viaggi fuori dall’Italia sarà necessario possedere un certificato che attesti la propria salute: in attesa del green pass europeo, qui le norme in vigore per poter entrare in alcuni stati membri.

Viaggi fuori dall’Italia: cosa serve

A differenza dello stato di arrivo, chi arriva dall’Italia dovà presentare una certificazione con esito negativo di un tampone, vaccinazione contro il Covid effettuata o guarigione dall’infezione.

Grecia

Per andare in Grecia sarà necessario possedere un certificato di vaccinazione contro il Covid: i vaccini accettati non sono solo quelli approvati dall’Ema, ma anche Novavax, Sinovac Biotech, Gamaleya (Sputnik), Cansino Biologics e Sinopharm. In alternativa è sufficiente avere con sé l’esito negativo di un tampone effettuato entro 72 ore prima dell’ingresso in Grecia (i bambini di età inferiore a 5 anni sono esentati) o un certificato di guarigione dal Covid avvenuta negli ultimi 9 mesi.

Croazia

La Croazie richiede di aver effettuto la vaccinazione completa oltre 14 giorni prima dell’arrivo o di essere guariti dal Covid negli ultimi 6 mesi.

Spagna

Per poter entrare in Spagna e non essere sottoposti alla quarantena servirà essere muniti di tampone negativo effettuato 72 ore prima della partenza (i bambini sotto i 6 anni sono esentati). Il certificato presentato in formato digitale o cartaceo deve essere l’originale in spagnolo, inglese, tedesco o francese.

Francia

Per l’ingresso in Francia è obbligatorio effettuare il tampone molecolare del tipo Pcr-Rt entro 72 ore dalla partenza (il rapido non è accettat) anche da parte di chi ha ricevuto la prima o la seconda dose di vaccino. I bambini sotto i 11 anni sono esentati.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli