Viareggio, al Jova party la "Ricicletta" all'asta per l'ambiente

Mda

Viareggio, 30 lug. (askanews) - Oltre quarantamila persone di almeno due generazioni di fan di Jovanotti si sono date appuntamento in Versilia per la tappa di Viareggio del Jova Party, il concerto-evento in Darsena sulla spiaggia del Muraglione. Una grande festa della musica, con giochi, gare e intrattenimento, prima del grande concerto serale. Con un'attenzione particolare per l'educazione ambientale di adulti e ragazzi. "La sfida è - ha detto Jovanotti dal palco all'inizio della kermesse - lasciare la spiaggia non come l'abbiamo trovata ma meglio".

E la sfida è stata raccolta innanzitutto dal main sponsor della manifestazione che toccherà numerosi lidi italiani, Estathe, che assieme al Cial, il Consorzio imballaggio alluminio ha presentato al pubblico la Ricicletta, la bicicletta costruita interamente in alluminio riciclato, un mezzo di trasporto divenuto simbolo di mobilità sostenibile, raccolta differenziata ed circolare. Una "Ricicletta" per ogni "Jova party", resa unica con attraverso con una caratterizzazione per ogni singolo concerto, verrà donata al Wwf, che la metterà in vendita all'asta, aperta al pubblico, su una piattaforma internet. Il ricavato verrà utilizzato dall'associazione ambientalista per progetti mirati sul territorio italiano.

"Con l'ottanta per cento di riciclo degli imballaggi in alluminio nell'ultimo anno l'Italia si conferma fra i migliori Paesi in Europa, grazie alla raccolta differenziata dei Comuni e alla partecipazione di milioni di cittadini - ha affermato Stefano Stellini, responsabile relazioni esterne Cial -. Lattine per bevande, scatolette e vaschette per alimenti, fogli sottili di alluminio, bombolette spray, tubetti, tappi e chiusure, riciclabili al cento per cento e all'infinito, rinascono così, per dare vita a nuovi prodotti", Le stesse lattine di Estathe sono realizzate al cento per cento con alluminio riciclato.

"Con questa iniziativa comunichiamo al grande pubblico l'importanza del recupero delle materie che utilizziamo quotidianamente - ha spiegato Lucio Biancatelli, dell'ufficio stampa Wwf Italia - Con ottocento lattine di alluminio, grazie alla partnership Wwf con Estathe e il Consorzio imballaggio alluminio, si è potuta ricreare questa ricicletta, con 37 si può ottenere una macchinetta del caffè. E' un esempio di economia circolare e di risparmio energetico ed economico, perché l'alluminio si può riciclare dieci, cento, mille volte, all'infinito. Risparmiando sulla materia prima e ottenendo un grande vantaggio - ha concluso - Sia per l'ambiente, sia per l'economia e l'energia".