Video porno su schermi negozio in Nuova Zelanda, Asics chiede scusa -2-

Fco

Roma, 30 set. (askanews) - "Vorremmo porgere le nostre scuse a chiunque possa aver visto le immagini", ha informato l'azienda. In un post su Facebook, Asics ha spiegato "che ignoti hanno avuto accesso agli schermi del nostro negozio nel centro di Auckland e alcuni contenuti discutibili sono stati trasmessi sugli schermi".

"Stiamo lavorando con i nostri software e fornitori di sicurezza online per assicurarci che questo non accada più", ha aggiunto il comunicato. Secondo il New Zealand Herald, il contenuto pornografico è stato riprodotto per nove ore fino a quando non è stato disattivato dal personale.