Algeria superstar al Salone internazionale del libro di Algeri

18 settembre 2012

Algeri (TMNews) - Un ospite eccezionale e obbligato alla 17esima edizione del Salone internazionale del libro di Algeri. Protagonista sarà infatti l'Algeria stessa, nel 50esimo anniversario dell'indipendenza ottenuta dalla Francia dopo 8 anni di una guerra combattuta senza esclusione di colpi da una parte e dall'altra. Una maniera per fare salire sul palcoscenico "la Storia e la memoria del nostro Paese", come ha spiegato Hamidou Messaoudi, responsabile della mostra.

Nel corso della manifestazione, presenterà il suo ultimo libro lo scrittore algerino Mohammed Moulessehoul, autoesiliatosi in Francia e costretto a impiegare lo pseudonimo Yasmina Khadra per pubblicare i suoi romanzi, dopo essere stato duramente attaccato dalla classe politica al potere e dai ribelli fondamentalisti.

UPS 00.29-00.48

"Algérie è un libro fotografico in cui i miei testi descrivono il mio incontro con l'Algeria, ciò che rappresenta per me, gli scrittori che me l'hanno raccontata, ognuno a suo modo. E anche quello che mi aspettavo da lei e quanto sento di doverle. Racconto la Cabilia, la regione di Costantina, Annaba e l'oasi di Timimoun" .

Al Salone saranno presentate anche opere cinematografiche algerine e straniere mentre storici come Olivier Le Cour Grandmaison e Todd Shepard animeranno conferenze sulla guerra di liberazione iniziata il 1° novembre 1954. Con l'auspicio beneaugurante dello slogan "Il mio libro, la mia libertà", al Palazzo delle esposizioni di Algeri sino al 29 settembre verranno ospitate 630 case editrici di 41 paesi. Una manifestazione prestigiosa e di coraggio in un paese in cui 6 milioni di algerini sono analfabeti e che si dibatte nelle spire di una grave crisi sociale ed economica.

(Immagini Afp)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità