Arrestato latitante Massimo di Caterino, luogotenente di Zagaria

6 ottobre 2012

Caserta (TMNews) - Era nascosto in questo vano bunker ricavato dietro il box della doccia, il camorrista latitante Massimo Di Caterino - eccolo mentre viene condotto in Questura - conosciuto come "pistuolo", arrestato dagli agenti della Squadra mobile di Caserta in un appartamento di Francolise.

Di Caterino, 40 anni, considerato il luogotenente del boss dei Casalesi, Michele Zagaria, era ricercato dal marzo 2010 per associazione camorristica, estorsione e favoreggiamento personale. All'interno del covo gli agenti hanno rinvenuto anche una pistola calibro 7.65 con due caricatori riforniti e 10mila euro in contanti oltre a disturbatori di frequenze per rilevare apparati di intercettazione e telecamere per l'avvistamento delle forze dell'ordine. Al momento dell'arresto il boss era in compagni della moglie; proprio pedinando lei gli investigatori sono riusciti a individuare l'appartamento dove il latitante si nascondeva. Anche il proprietario dell'abitazione è stato fermato e condotto in Questura per accertamenti.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità