Arriva "Sandy", New York si ferma in attesa dell'Uragano

TmNews29 ottobre 2012

New York (TMNews) - Scuole, trasporti pubblici e metropolitane chiusi, voli annullati, parchi e giardini pubblici interdetti, 375.000 persone fatte evacuare da alcune zone della città ritenute particolarmente a rischio. Così New York affronta la furia dell'Uragano "Sandy" che dopo ever lasciato dietro di sé una lunga scia di morti e danni ai Caraibi, arriva sulle coste statunitensi con piogge torrenziali e venti da oltre 120 Km all'ora.

"E' una tempesta pericolosa - ha dichiarato il sindaco di New York, Michael Bloomberg - Penso che ci stiamo preparando bene ma se dovesse deviare dal percorso e comportarsi in modo imprevisto potrebbe fare davvero tanti danni. Quindi se tutto andrà come pensiamo e ognuno di noi farà quello che deve, potremo superare questo momento senza particolari difficoltà".

"Sandy" è classificato come uragano di categoria 1 e si su un fronte di circa 800 chilometri. La perturbazione si muove a circa 22 chilometri orari, dal North Carolina verso nordest. Per far fronte all'emergenza sono stati mobilitati anche 1.100 uomini della Guardia nazionale. Il suo arrivo ha avuto effetto anche sulla campagna elettorale per la corsa alla Casa Bianca. Non solo Barack Obama e Mitt Romney, infatti, sono stati costretti a cancellare alcuni impegni per evitare di imbattersi nell'uragano ma ha rilanciato il dibattito sulle emergenze connesse ai fenomeni meteorologici di grande portata.

(Immagini AFP)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità