Battaglia di 20 ore ad Aleppo, comandante ribelli: aiutateci

8 settembre 2012

Aleppo, (TMNews) - Ad Aleppo si è consumata una battaglia di 20 lunghe ore per il possesso di una caserma nell'est della città, combattimento che si è concluso con la vittoria dell'esercito siriano che è riuscito a respingere l'assalto. Una sconfitta pesante, che tuttavia non fa cambiare obiettivo ai ribelli intenzionati a conquistare tutte le postazioni militari di Aleppo; ma per Haji Mara, uno dei comandanti dell'esercito libero siriano nella regione, è un obiettivo impossibile senza aiuti esterni.

"La comunità internazionale ci ha lasciato da soli. Noi non abbiamo sostegno materiale nè armi. C'è una reticenza, o in alcuni casi una complicità con il regime di Assad".

"La comunità internazionale vede come Assad uccida donne e bambini tutti i giorni - continua - Il nostro messaggio è chiaro: noi abbiamo bisogno di sostegno logistico, armi e munizioni, batterie antiaeree. L'esercito siriano bombarda gli innocenti, tutti senza eccezioni".

(Immagini Afp)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità