Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità

Catanzaro, migliaia in piazza per chiedere sostegno al governo

13 ottobre 2012

Catanzaro, (TMNews) - "Non c'è speranza per il Nord se non c'è sviluppo al Sud". C'era il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, unica tra i tre numeri uno dei principali sindacati nazionali, alla manifestazione dal titolo "Una speranza per la Calabria" indetta a Catanzaro, insieme a Cisl e Uil, per chiedere al governo interventi per lo sviluppo della regione e del Sud. Decine di migliaia, 30mila secondo i sindacati, sono arrivati da tutta la Calabria e dalla Basilicata: studenti, precari, forestali e lavoratori di altri settori, ma anche sindaci calabresi che hanno ribadito i problemi economici che devono affrontare ogni giorno nella gestione degli enti locali. Dal palco la Camusso,il segretario confederale della Uil Guglielmo Loy e il numero due della Cisl Giorgio Santini, hanno invitato il governo ad aprire un tavolo nazionale per affrontare le priorità dello sviluppo della regione. "Non è più tollerabile proseguire su questa strada - hanno ribadito - serve un cambio di passo, serve una svolta che colmi il gap socio-economico tra la Calabria e il resto del Paese".