Corea del Nord, una “seria minaccia” secondo Ash Carter

Pronti al lancio di un missile balistico intercontinentale in qualsiasi momento venga stabilito dal Kim Jong Un. Nel giorno in cui la Corea del Nord celebra il compleanno del suo padre padrone, Pyongyang lancia una nuova sfida e lo fa accusando la politica aggressiva degli Stati Uniti. Per bocca del Segretario alla Difesa Ash Carter, gli Usa non hanno tardato a ribadire la propria posizione:

“Questo programma di armi nucleari e missili balistici costituisce per noi una seria minaccia” ha detto Carter in un’intervista televisiva. “Cerchiamo di essere preparati e lo siamo. Siamo pronti a difendere la penisola coreana, i nostri alleati e i nostri interessi”.

Il 1 gennaio Kim Jong Un aveva dichiarato che il suo Paese era ormai pronto al lancio di un missile balistico intercontinentale, ordigno nucleare progettato per avere una portata pari o superiore ai 10.000 chilometri. Una distanza potenzialmente sufficiente a colpire gli Stati Uniti.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità