Costa d’Avorio, riesplode la rivolta militare

Riesplode la violenza e la rivolta militare in Costa D’Avorio. Violenti sparatorie sono scoppiate giovedì notte nella città di Bouaké, nel centro del Paese. Al momento, secondo fonti dell’esercito in stato di massima allerta, la città sarebbe sotto il controllo di ex soldati. Disordini anche in altre due zone del paese.

La città già nel 2002 fu teatro di ribellione in segno di protesta contro la smobilitazione dell’esercito. Persone vicine all’allora presidente Laurent Gbagbo, che si trovava a Roma in visita ufficiale, sostenevano che il generale Robert Guei fosse l’artefice del tentativo di colpo di stato. Ma Guei fu ritrovato morto ad Abidjan. Lo scontento all’interno delle Forze Armate della Costa d’Avorio sta di nuovo montando per i massicci congedi forzati attuati negli ultimi tempi per ridurre i costi.

BREAKING: Soldiers launch mutinies in 3 Ivory Coast cities over pay; some security forces abandon posts. | via AP— DZRH NEWS (dzrhnews) 6 gennaio 2017

Ivory Coast’s Bouake and Daloa hit by shooting https://t.co/HbP1wSSsNk via BBCWorld— Justin Grillo (GloblWatch) 6 gennaio 2017

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità