Emissioni: Fiat-Chrysler accusata negli Usa di aver truccato motori diesel

Circa 104.000 motori diesel truccati. È l’accusa dell’agenzia per la protezione ambientale statunitense (Epa) nei confronti di Fiat-Chrysler. Il software che consente emissioni sopra i limiti sarebbe stato installato su veicoli Grand Cherokee e Dodge Ram.

La notizia ha fatto crollare il titolo a Piazza Affari dove ha perso circa il 16%. Il Ftse Mib ha chiuso in calo dell’1,7%. Il titolo di Fiat Chrysler è affondato anche a Wall Street.

La violazione delle norme sulle emissioni potrebbe costare a Fca una multa di oltre quattro miliardi di dollari.

Fiat Us si è difesa affermando che i propri sistemi di controllo delle emissioni rispettano le normative applicabili.

“Non c‘è nulla in comune fra il caso Volkswagen e quello Fca”, ha affermato l’amministratore delegato di Fca, Sergio Marchionne – dialoghiamo con l’Epa da più di un anno’‘.

It’s “absolute nonsense” to compare Fiat Chrysler, VW situations and anyone who does is “smoking illegal material,” FCA CEO Marchionne says.— Nathan Bomey (@NathanBomey) 12 janvier 2017

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità