Epifania: arrivano i Re magi… e ci si butta in acque ghiacciate!

In tutto il mondo cristiano si celebra l’epifania, cioè l’arrivo dei tre Re magi alla grotta della natività. Stessa festa, differenti tradizioni.

A Roma il papa si è affacciato dalla sua finistra in piazza San Pietro come consuetudine e ha fatto un regalo ai fedeli:

il dono è stato un opuscolo Icone di misericordia . “Mancano i cammelli – ha detto il papa – ma il regalo c‘è”. L’opuscolo è stato distribuito ai fedeli in piazza San Pietro da volontari e clochard.

Like the Magi, may we also journey and be attentive, untiring and courageous on the path to find the invisible God who was born among us.— Pope Francis (@Pontifex) 6 gennaio 2017

Epifania per fisici bestiali nei Paesi ortodossi dove si usa buttarsi in acqua per ricordare il battesimo di Cristo. Ad Istanbul Il patriarca Bartolomeo I ha celebrato messa nella cattedrale di San Giorgio poi il rito del tuffo in acqua e la gara per recuperare una croce nelle acque del Corno d’oro.

Anche ad Atene processioni e tuffi. Nella capitale greca si è aggiudicato la croce Spyros Petropoulos, 33 anni: “Sono molto contento di averla trovata, finalmente ce l’ho fatta, mi ero immerso già nei tre anni passati, solo ora l’ho presa, insieme a un altro ragazzo, siamo tutti e due felici”.

Almeno non si è dovuto buttare in acque ghiacciate, come hanno fatto questi bulgari, pur di rispettare la tradizione…

Epifania a Kalofer: tutti a mollo nel fiume ghiacciato! #tradizioni #Bulgaria #viaggi https://t.co/5ILkryIqMv pic.twitter.com/IDyryG0WNX— Alfama (@Alfama_goa) 6 gennaio 2017

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità