Iaconesi: ecco la mia cura "open source" contro il cancro

4 ottobre 2012

Pisa, (Tmnews) - "Adesso quello che sto facendo è frutto della collaborazione tra un neurochirurgo, un neurologo, un oncologo, un medico cinese, un esoterico ebraico e tanti tanti amici": a parlare della sua nuova cura è Salvatore Iaconesi, artista e docente universitario di nuovi media, divenuto popolare per la sua battaglia contro il tumore al cervello diagnosticato poche settimane fa. Dall'Internet Festival di Pisa ha raccontato la sua esperienza: rendere accessibile sul web a tutti la sua cartella clinica digitale. "Ho deciso di prendere questi dati - ha detto - e di condividerli con il maggior numero di persone possibili per farmi aiutare e per farmi consigliare". Poi ha svelato nel dettaglio la sua impresa telematica: convertire i dati delle cartelle che sono in formati riservati ai medici.

"Le ho esportate in formati molto semplici: jpg, png. Per i metadati ho usato dei formati xml", ha raccontato. In poche settimane, Iaconesi ha contato 50 mila consigli, il 70% dei quali di semplici utenti e il 30% di medici interessati a scambiare il loro sapere con tutti.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità