Il 20% dei pazienti infetti da Covid-19 positivo per 40 giorni: lo studio che preoccupa

Sebbene il numero dei contagi stia calando e le notizie riguardanti la diffusione del virus siano positive, il mondo scientifico continua ad interrogarsi riguardo al virus, alla sua capacità di resistenza, ai possibili effetti permanenti che può causare sul nostro organismo. Dalle pagine de La Repubblica, il virologo Massimo Andreani (primario di malattie infettive al policlinico dell’università di Roma Tor Vergata) ha fatto sapere che circa il 20% dei pazienti resta positivo per 40 giorni al virus.

Crediti foto@Kikapress, @Shutterstock