Iraq, ex vice presidente Al-Hashimi condannato a morte

10 settembre 2012

Ankara (TMNews) - La guerra civile irachena continua a colpi di attentati e sentenze di tribunale. A Baghdad la Corte criminale ha condannato in contumacia a morte per impiccagione l'ex vice presidente del dopo Saddam Tariq Al-Hashimi, rifugiatosi in Turchia dall'anno scorso dopo essere stato accusato di essere l'organizzatore di "squadroni della morte". La sentenza s'inquadra negli scontri settari che da tempo insanguinano il paese. Al Hashimi è infatti un rappresentante della minoranza sunnita e un feroce critico del primo ministro sciita Nuri Al-Maliki.

In una conferenza stampa ad Ankara Al Hashimi ha rifiutato di riconoscere la sentenza di Baghdad.

"Il verdetto è ingiusto, politico e illegittimo e non intendo riconoscere l'autorità dei giudici che lo hanno emesso".

La sentenza è giunta nella giornata di ieri quando una serie di devastanti attentati in tutto l'Iraq ha causato la morte di 79 persone e il ferimento di altre 270. La responsabilità degli attacchi è stata rivendicata dall'organizzazione terrorista "Al Qaeda in Iraq" con un messaggio postato oggi su un sito jihadista.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità