L’Isil perderà presto Mosul, lo prevede il Pentagono

L’ Isil ha i giorni contati a Mosul , almeno questo è quanto prevede il Pentagono .

Il Dipartimento della difesa americano ha fatto questo annuncio in concomitanza con l’attestarsi delle forze governative sulla riva orientale del Tigri . Molti ponti sul fiume che irriga la mezzaluna fertile sono stati fatti saltare proprio per contrastare l’avanzata delle truppe governative e impedire loro di attestarsi sulla riva destra, che lambisce i quartieri centrali della città irachena considerata la capitale del sedicente Stato Islamico in Iraq.

Coadiuvati dalla coalizione internazionale, i soldati stanno avanzando da Est e da Nord ed hanno conquistato oltre il 60% dei quartieri orientali.

I miliziani del Califfato sono entrati a Mosul nel 2014. Nella città del Nord-ovest dell’Iraq vivono circa un milione e mezzo di civili.

MAP: Progress of the offensive to take #Mosul from ISIS (9 January). Full resolution: https://t.co/BDnDvAMZPH pic.twitter.com/rAHiQmPJ72— le_carabinier (@LCarabinier) 9 janvier 2017

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità