L’ondata di maltempo prosegue in tutta Europa, in Italia peggioramento da domenica

Freddo e maltempo in tutta Europa: dopo i forti venti, la pioggia e la neve il Regno Unito è a rischio inondazioni. Sono state emesse oltre 100 allerte in tutto il Paese, soprattutto nelle zone costiere meridionali e orientali.

In Belgio è ancora allarme tempeste: a Bredene si è fatto ricorso ai sacchi di sabbia per proteggere la città dove tre anni fa i residenti furono evacuati a causa di un temporale.

In Francia la tempesta Egon ha privato di elettricità circa 100.000 persone nel nord del Paese. Il rosone della cattedrale di Soissons, in Piccardia, è stato gravemente danneggiato dai forti venti.

In Germania la tempesta Egon e le forti precipitazioni di neve hanno provocato incidenti stradali con feriti in particolare nelle regioni occidentali.

All’aeroporto di Francoforte sono stati cancellati circa 120 voli.

Il gelo continuerà a investire la Polonia nei prossimi giorni, come anche altri Stati dell’Europa orientale. Sabato ci sarà un miglioramento in Italia, ma domenica torneranno piogge e nevicate a quote basse al centro-sud. Il freddo proseguirà anche la prossima settimana.

Il clima rigido dall’inizio dell’inverno ha causato oltre settanta morti in Europa, otto solo in Italia, oltre 50 in Polonia.

Maltempo, grossi disagi nei collegamenti con le Isole e la Penisola Sorrentina. https://t.co/IgbnKuUeE2 pic.twitter.com/3O2jld3JoA— Gazzetta di Napoli (@gazzettanapoli) 13 janvier 2017

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità