La Nato sfida Mosca e si rafforza in Europa dell’est

La Nato ora mostra davvero i muscoli nell’Europa dell’est. Nell’ambito dell’operazione Atlantic Resolve, sono sbarcati nel porto di Bremerhaven in Germania altri 200 soldati americani con carri armati, armamenti e apparecchiature militari. Destinazione finale Polonia, Paesi Baltici e Romania. In pratica sono migliaia i militari e il materiale che prenderanno parte alle esercitazioni.

Back-to-back deployment for #Germany with #NATO’s Baltic Air Policing Mission in #Estonia. https://t.co/bPfXEbNK8q bundeswehrInfo pic.twitter.com/o2OHxJ0vkT— SHAPE Public Affairs (SHAPE_NATO) 6 gennaio 2017

“Atlantic Resolve sta proseguendo da anni, e questo dovrebbe servire a rassicurare i nostri alleati europei orientali del continuo impegno degli Stati Uniti. Questo è un’altro segnale che l’America e l’Alleanza sono impegnate per mantenere pace e stabilità qui in Europa”, ci spiega il generale Tim McGuire.

L’operazione guidata dagli Usa è un complesso di misure di addestramento militare avviate nel 2014, sullo sfondo di queste esercitazioni c‘è sempre l’irrisolta questione dell’Ucraina. In questo contesto intanto si inasprisce ulteriormente la tensione tra Washington e Mosca che da tempo sta replicando che il rafforzamento militare ai confini della Russia è provocatorio e minaccia l’equilibrio strategico esistente.

See USArmy train and prepare before deploying to Europe this month to bolster the security of #NATO Allies pic.twitter.com/1VqCUcMaLN— NATO (NATO) 6 gennaio 2017

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità