La nuova "cucina" Barilla a Rubbiano: 200 ton di sughi al giorno

9 ottobre 2012

Parma, (TMNews) - Come una cucina di casa, ma grande 15 mila metri quadri, dove ogni giorno si preparano circa 200 tonnellate di sughi al pomodoro e pesto alla genovese venduti in tutto il mondo. Barilla, marchio storico per la pasta "made in Italy", nel pieno della recessione svela la sua ricetta anti-crisi: un nuovo stabilimento a Rubbiano di Solignano, frazione di 400 abitanti a pochi chilometri da Parma, realizzato grazie all'investimento di 40 milioni di euro e inaugurato dal presidente del gruppo, Guido Barilla, alla presenza del premier Mario Monti.

Il nuovo stabilimento, dal quale a regime usciranno ogni anno 60 mila tonnellate di sughi, è stato realizzato con materiali all'avanguardia garantendo minori emissioni di CO2 e minor consumo di acqua. Locali sterili e verifiche garantiscono sulla qualità dei prodotti: pomodori e basilico vengono raccolti nei campi delle province emiliane e trasferiti a Rubbiano, senza passaggi intermedi. "Questa fabbrica - ha detto Guido Barilla - è l'espressione del fare, è l'esatto opposto rispetto al capitalismo di carta che abbiamo visto questi anni".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità