Milano, disabili romeni comprati a 30 euro per farli mendicare

TmNews25 settembre 2012

Milano (TMNews) - Sfruttavano disabili e mutilati romeni costringendoli a chiedere l'elemosina in giro per Milano consegnando, però, tutti i soldi che riuscivano a guadagnare. I disabili, anche mentali, di età compresa tra i 20 e i 75 anni, venivano "comprati" in Romania per pochi euro, dalle famiglie più povere e indigenti del paese. Due degli sfruttatori, anch'essi romeni, sono stati arrestati dagli agenti della Polizia locale di Milano che, alla fine di una complessa indagine durata quasi un anno, con un blitz in zona Bisceglie, nel capoluogo lombardo, sono riusciti a liberare 32 vittime che - come si vede - vivevano in condizioni veramente terribili.

Su altri membri della banda, al momento ricercati, pendono le accuse di tratta e riduzione in schiavitù nei confronti di portatori di handicap e di associazione a delinquere aggravata dalla transnazionalità.

I trafficanti di disabili, versavano alle famiglie delle vittime tra i 30 e i 50 auro per "comprare" letteralmente i portatori di handicap che, con la falsa promessa di un onesto lavoro nei campi di pomodori spagnoli, venivano portati in Italia dove chiedendo la carità per strada, rendevano anche fino a 60mila euro al giorno, per un giro di affari di diversi milioni di euro all'anno.

Le 32 vittime liberate da vigili milanesi sono state accolte in una struttura d'emergenza della Protezione civile comunale che fornisce loro la necessaria assistenza in collaborazione con i servizi sociali.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità