Milano Moda Donna, il trionfo del colore

Euronews

Guardare al futuro evocando il passato: cosi’ Karl Lagerfeld ha creato per Milano Moda Donna una moderna musa rococo’ immersa in un trionfo di decorazioni innestate da elementi sportivi che è la donna Fendi della stagione che verrà.

Lagerfeld è riuscito a spazzare via il classico immaginario costruito intorno alla corte di Versailles. La sua nuova dama va controcorrente e mescola grandeur reale e abiti da lavoro, leziosità femminili e tocchi sportivi. Indossa abiti in taffetà a fil coup con gonne a grembiule chiuse da fiocchi di raso che si aprono su pantaloni stretti alla caviglia, un po’ lingerie d’antan un po’ cargo pants, osando stivaletti in maglia stretch al polpaccio con tacco di cuoio a righe.

Alessandro Michele per Gucci manda in passerella a Milano una collezione dove “ogni abito racconta storie intrise di meraviglia, fantasmagoria e irritualità”. Storie che, come lanterne magiche, deformano il reale alterando codici consolidati. La sua wunderkammer è una grande sala rivestita di velluto color glicine, con le pareti ricoperte da oltre 250 mila tessere specchianti, che riflettono la luce e deformano le immagini. La collezione prendere spunto da mondi ed epoche diverse. Le allusioni ci sono tutte : il bon ton, l’Oriente, i bestiari, i fiori. C‘è il punk delle borchie e degli aculei, ma ci sono anche le meretrici veneziane che usavano le pantofole con plateau per muoversi in

città quando c’era l’acqua alta. Su tutto domina il colore resta l’anima della moda. Cosi’ ecco le tinte molto squillanti.

Questa è invece la nuova tribu’ di viaggiatrici targata Roberto Cavalli: lo stilista Peter Dundas ha disegnato una collezione pensata per un’esploratrice pagana con grande desiderio di viaggiare, una donna che ama mescolare

nel look suggestioni dalle culture piu’ diverse, da quelle degli indiani d’America alle stampe egiziane.

Tutta la collezione donna per la prossima estate ruota attorno al concetto di patchwork, con mix di tessuti, stampe e contaminazioni di epoche e luoghi.

Accanto a lei sfila un flash della collezione maschile: anche qui è un patchwork di ispirazioni da mondi lontani.

Milano Moda Donna primavera estate 2017 si chiude il 26 settembre.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità