Napoli, droga-shop: una pressa per confezionare i panetti

TmNews

Napoli (TMNews) - C'era anche questa pressa per il confezionamento automatico di dosi di droga tra gli oggetti sequestrati dai carabinieri della compagnia di Giugliano nell'area condominiale di un palazzo a Melito di Napoli, nell'hinterland partenopeo, luogo vicino alle piazze di spaccio di Secondigliano e Scampia. Sulla pressa sono state rilevate tracce di cocaina ma i militari hanno accertato che i contenitori utilizzati per confezionare gli stupefacenti erano di colore diverso a seconda del tipo di sostanza utilizzata. Nello stesso stabile, inoltre, i carabinieri hanno sequestrato anche una pistola semiautomatica calibro 7,65 con 7 cartucce nel caricatore, un impianto di videosorveglianza composto da 3 telecamere, centralina e monitor e 10mila euro in contanti. Due i fermati: il 28enne Filippo Catapano, già noto alle forze dell'ordine e notato alla guida di un'auto risultata rubata e un marocchino di 26 anni, Mohamed Nuvo, già conosciuto dalle cronache giudiziarie e ricercato dal 30 luglio.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità